FISCO » Manovre Fiscali » Riforme del Governo Draghi

Pagamenti POS: sanzioni da oggi 30 giugno per chi non li accetta

30 Giugno 2022 in Notizie Fiscali

Pubblicata in GU n 150 la Legge n 79  di conversione del decreto PNRR 2 recante varie novità in materia fiscale, tra le altre si segnala quella sulle sanzioni dal oggi 30 giugno per chi non accetta i pagamenti POS.

Dal 30 giugno 2022 scattano le sanzioni per mancata accettazione dei pagamenti elettronici da parte dei soggetti obbligati.

In particolare, chi effettua attività di vendita di prodotti e di prestazioni di servizi, anche professionali, dovrà dotarsi già dal 30 giugno 2022 del Pos e accettare pagamenti elettronici. 

Chi non dovesse provvedere sarà soggetto a sanzioni.

Ricordiamo che il decreto sull'attuazione del PNRR ha anticipato di 6 mesi le sanzioni per coloro che non accettano il pagamento tramite POS, portando così la data dell'obbligo dal 1.01.2023 al 30 giugno 2022.

La data del 1° gennaio 2023 era stata introdotta dal DL n. 152/202, convertito in legge n 233 del 29.12.2021 pubblicata in GU n 310 del 31.12.2021.

Pagamenti POS: dal 30 giugno 2022 sanzioni per chi li rifiuta

I soggetti che effettuano attività di vendita di prodotti e di prestazioni di servizi, anche professionali dal 30 giugno 2022 e non più dal 1° gennaio 2023, dovrà avere il Pos e accettare pagamenti elettronici. 

In caso contrario, sarà applicata una sanzione pari a 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione rifiutata. 

Come ricordato anche nella Circolare n 8 del 7 giugno della Fondazione studio dei consulenti del lavoro  è bene sottolineare che tale "Obbligo, tuttavia, non si applica per “oggettiva impossibilità tecnica”: in questi casi, infatti, saranno applicate le norme generali sulle sanzioni amministrative previste dalle Legge n. 689/1981, con riferimento alle procedure e ai termini, a eccezione dell’articolo 16 che disciplina il pagamento in forma ridotta".

Studio Bossalini - Commercialista e Revisore Contabile