PRIMO PIANO

La rete pone a rischio l’indipendenza

17 Maggio 2010 in Notizie Fiscali

Se l’attività di revisione viene svolta attraverso una rete professionale si rischia di compromettere l’indipendenza del revisore. Diventa necessario misurare l’indipendenza finanziaria calcolando il rapporto tra i corrispettivi provenienti da una società revisionata e i compensi totali percepiti dalla rete da tutti i clienti. Una volta effettuato il calcolo bisogna verificare che i corrispettivi derivanti dal cliente non superino il 15% del totale. In questo caso, infatti, il revisore sarebbe privo del requisito dell’indipendenza.

Studio Bossalini - Commercialista e Revisore Contabile