PRIMO PIANO

Brevetti e marchi: tre codici tributo per il versamento di diritti e concessioni

30 Gennaio 2015 in Notizie Fiscali
Sarà operativa da lunedì 2 febbraio la nuova modalità di pagamento dei diritti relativi ai titoli della proprietà industriale e delle tasse sulle concessioni governative sui marchi, i quali potranno essere assolti solo tramite i modelli “F24 Versamenti con elementi identificativi” e, in caso di amministrazioni pubbliche, “F24 Enti pubblici”. La nuova modalità di pagamento era stata definita con il provvedimento 20 novembre 2014 del direttore dell’Agenzia delle Entrate e del direttore per la lotta alla contraffazione – Ufficio italiano brevetti e marchi (Uibm), dando attuazione ai decreti del ministro dello Sviluppo economico, di concerto con quello dell’Economia e delle Finanze, del 22 marzo 2013 e del 3 ottobre 2014. Con la Risoluzione n. 11/E del 29 gennaio 2015, sono stati istituiti i codici tributo “C300” (Brevetti e Disegni – Deposito, Annualità. Diritti di opposizione. Altri tributi), “C301” (Annualità Convalida Brevetto Europeo) e “C302” (Marchio – Primo Deposito, Rinnovo), utili per il versamento secondo la nuova procedura, che consentirà di effettuare via web sia il pagamento delle relative tasse, sia la presentazione delle domande al ministero dello Sviluppo economico.
 

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Bossalini - Commercialista e Revisore Contabile